Menu

+39 0175 85603

info@zanocco.net

Ultime realizzazioni

HomeUltime realizzazioni
HomeUltime realizzazioni

Movimentazione nastrini

posted on Settembre 06, 2016 posted in Ultime realizzazioni

nastriniL’impianto in questione gestisce la movimentazione di alcuni nastri trasportatori che si occupano dello spostamento di pastiglie freni auto verso stazioni di lavorazione.

Il quadro che gestisce questo impianto verrà installato nella filiale cinese di un’importante multinazionale operante nel settore della produzione delle pastiglie freno.
L’intera gestione, compresa l’interfaccia uomo-macchina, è affidata ad un sistema Siemens facente capo a un PLC della serie S7-300. Dato che si rende necessaria l’acquisizione di diversi segnali in campo è previsto l’utilizzo di più periferiche decentrate che comunicano con il PLC master mediante Profibus.

Torna indietro

Impianto di aspirazione

posted on Settembre 06, 2016 posted in Ultime realizzazioni

aspirazioneL’impianto in questione provvede alla gestione di un filtro che aspira le polveri generate dai processi di lavorazione industriale necessari alla realizzazione di pastiglie freni per auto.
L’intera gestione, compresa l’interfaccia uomo-macchina, è affidata ad un sistema Siemens facente capo a un PLC della serie S7-200.

Torna indietro

Settore idroelettrico

posted on Settembre 06, 2016 posted in Ultime realizzazioni

idroelettricoNegli anni l’azienda Zanocco SAS si è affermata nella realizzazione di quadri elettrici di automazione atti alla gestione di centrali che sfruttano energie rinnovabili.
In particolare l’attenzione si è rivolta al settore idroelettrico.

Nella realizzazione di un impianto di gestione di una centrale di questo tipo, Zanocco ha sfruttato la comunicazione tramite fibra ottica per la comunicazione fra quadri posizionati a notevole distanza l’uno dall’altro.
Infatti la conformazione della centrale stessa richiedeva l’impiego di due quadri elettrici distinti, uno situato nel locale turbina e l’altro presso l’opera di presa, per l’acquisizione di segnali vari.

Torna indietro

Cella di sbavatura

posted on Settembre 06, 2016 posted in Ultime realizzazioni

cella sbavaturaL’impianto in questione provvede alla lavorazione di parti meccaniche in alluminio ed è installato in uno stabilimento in Repubblica Ceca.
Il funzionamento di questa macchina è gestito da un PLC Siemens comunicante in Profibus con il robot ABB.
L’interfaccia uomo-macchina è realizzata tramite un pannello operatore Siemens.

Torna indietro

Celle di taglio

posted on Luglio 28, 2016 posted in Ultime realizzazioni

celle di taglioÉ in fase di realizzazione la messa in servizio, presso una fonderia della zona, di una cella robotizzata che effettua il taglio e la sbavatura di pezzi di alluminio, tramite due dischi di taglio e una fresa. Per questa macchina è stato realizzato sia il cablaggio del quadro elettrico di gestione sia l’impianto di bordo macchina.

I comandi e le impostazioni sui cicli di funzionamento possono essere eseguiti dagli operatori attraverso l’HMI Siemens presente sull’anta del quadro che comunica con il PLC Siemens di gestione della macchina attraverso il protocollo di comunicazione Profinet. Al fine di diminuire i cablaggi, anche la comunicazione con gli inverter presenti nel quadro e col robot Kuka che si occupa della manipolazione dei pezzi è realizzata tramite Profinet.

Dal punto di vista costruttivo, vista la presenza dei tre inverter che dissipano molta potenza, scaldando di conseguenza molto,  si è deciso di dotare il quadro elettrico di un’adeguata ventilazione forzata tramite appositi ventilatore e filtro di ripresa. É da attribuirsi al problema del surriscaldamento anche la scelta di posizionare le resistenze di frenatura collegate agli inverter dei dischi di taglio sul tetto del quadro anziché sulla plancia.

Per quanto riguarda il bordo macchina tutti i passaggi cavo sono stati realizzati con canalina metallica chiusa.

Torna indietro

Sostituzione motore sciovia

posted on Luglio 28, 2016 posted in Ultime realizzazioni

sciovia2 thumbE’ stato recentemente realizzato il quadro di gestione e il bordo macchina di un impianto sciistico di risalita. Si è inoltre provveduto alla completa sostituzione del motore della sciovia in questione con un modello nuovo dotato inoltre di encoder per il controllo della velocità.

Data la particolarità dell’applicazione tale motore deve avere la possibilità di funzionare a differenti velocità; precedentemente tale funzionalità era realizzata tramite un reostato, ora si è passati al collegamento ad un inverter Gefran della serie ADV61320. Vista la necessità di dissipazione termica dell’inverter in questione si è deciso di installarlo all’esterno del quadro elettrico, sfruttando la bassa temperatura ambientale a cui solitamente è sottoposto. Grazie a tale scelta il quadro di gestione risulta essere di dimensioni molto più ridotte e si occupa principalmente dell’interfaccia con l’inverter stesso oltre che della gestione delle sequenze di start e stop dell’impianto, del safety della macchina e dell’interfaccia con un altro quadro elettrico esistente che precedentemente gestiva interamente l’impianto e che mantiene tuttora alcune funzionalità.

La maggioranza dei comandi sull’ impianto e in particolare sul motore vengono eseguiti attraverso una pulsantiera remota posizionata in campo, collegabile e scollegabile a piacimento tramite connettore oppure, in caso di condizioni climatiche avverse, direttamente dalla pulsantiera sull’anta del quadro di gestione. È inoltre possibile impostare alcuni settaggi e parametri legati principalmente alla velocità di funzionamento tramite un mini PLC che governa l’intero impianto. Sono inoltre presenti, al fine di garantire la sicurezza degli utilizzatori, delle segnalazioni luminose e acustiche che si attivano nel momento in cui si avvia l’impianto.

La realizzazione dell’impianto di bordo macchina ha comportato la posa di nuovi cavi oppure il recupero di taluni esistenti. Allo stesso modo anche per quanto riguarda il passaggio cavi sono state recuperate, per quanto possibile, tratti di tubazioni/canaline esistenti. Fa eccezione, data la sensibilità dei segnali trasmessi, il cavo schermato dell’encoder per il quale si è reso necessario realizzare un tratto di tubazione interrato separato dal resto dei cavi.

Torna indietro

Forno

posted on Luglio 28, 2016 posted in Ultime realizzazioni

forno bigAbbiamo appena concluso l'installazione di un particolare forno industriale in una nota azienda della zona. Il forno funziona a gas, con delle ventole di ricircolo per uniformare la distribuzione del calore. La particolarità di questo forno è la possibilità di impostare delle curve di riscaldamento o raffreddamento a scelta, in modo da seguire la curva di polimerizzazione del materiale all'interno. Le curve sono impostabili dal cliente mediante un pannello operatore touch screen posto sulla porta del quadro elettrico.

Noi ci siamo occupati di realizzare la parte elettrica: quadro e bordo macchina. La ditta S.M.I. si è occupata dell'intera realizzazione del software che permette il controllo del forno e l'impostazione delle curve dall'utente.

Torna indietro